Il chitarrista dei Queen, Brian May, dichiara ‘Un giorno potrei collaborare con Tony Iommi’


Una dichiarazione che lascia senza fiato e che riaccende gli animi a chi crede ancora nella possibilità di una collaborazione tra Brian May e Tony Iommi, fondatore dei Black Sabbath.


In una recente intervista rilasciata a Guitar Word, la star dei Queen ha dichiarato:


"Tony è il mio più caro amico nel settore, potrei scrivere libri e libri su di lui, ha una natura gentile, meravigliosa ed uno humor sconcertante. E’ il ‘padre’ dell’ heavy metal secondo me e probabilmente la maggior parte delle persone saranno d’accordo con questo mio pensiero. Per quanto riguarda una futura collaborazione con lui, beh, ne parliamo sempre e spesso, più di ogni altra cosa…chi lo sa, magari un giorno".


Nel 2013 Iommi disse a Birmingham che l'idea di lui e May che lavoravano insieme emerse quando la coppia si incontrò poco dopo che gli fu diagnosticato un cancro. "Quando sono stato per la prima volta malato, Brian May è venuto a trovarmi a casa mia a Lapworth", dichiarò allora Iommi. "Gli ho suonato alcune delle mie cose, riff rock che non avevo mai avuto modo di sviluppare, o ho deciso di non usare. Mi disse che dovrei fare qualcosa con loro". I Black Sabbath hanno terminato il loro ultimo tour a febbraio 2017. A Iommiand è stato diagnosticato un cancro nell 2011 ed è attualmente non può più viaggiare per lunghi periodi, però queste dichiarazioni riaprono le speranze per il futuro.

2 visualizzazioni