A Firenze una pizzeria accetta pagamenti in vinili


"È la prima volta al mondo che viene introdotto un sistema di pagamento simile. L’abbiamo ideato per raccogliere persone, dai toscani ai visitatori da tutto il mondo, che vivono il concetto di convivialità come condivisione di buon cibo e buona musica e che, ovviamente, sono appassionate di vinili. Noi aumentiamo i titoli in collezione, al momento ne abbiamo 600 e l’obiettivo è arrivare presto a 10.000 per allargare la scelta musicale, e i clienti si vedono o scontare o offrire la cena, a seconda del valore dei dischi che hanno portato".

Cosi Mauceri, titolare del Mello, nota pizzeria di Firenze descrive la propria attività la quale, anzichè contanti, accetta pagamenti in vinili.

Il pagamento è molto semplice: prenotando un tavolo online sarà possibile indicare se si vorrà pagare in Vinyl Coin. Al momento del conto i vinili verranno valutati dal personale di Melloo tramite Discogs, un sito specializzato usato dalla maggior parte dei collezionisti, e la cifra verrà scalata dal conto. Se il valore del vinile è, invece, superiore verrà rilasciato un voucher da utilizzare per una seconda visita.

Con questa idea Massimo Mauceri ha cercato di unire le sue passioni per il food e per la musica.


50 visualizzazioni